readers

martedì 4 settembre 2018

VACANZE 2018: PARTE 2

Buon pomeriggio!
Approfitto di una pausa dalle decorazioni di compleanno per il mio nipotino per continuare il racconto sulle vacanze appena trascorse.

Come vi avevo anticipato nel post precedente, oggi vi parlo della giornata passata a Siena.
Dopo la consueta colazione, ci siamo diretti alla volta della città toscana. 
Parcheggiata la macchina è iniziata la "scalata": non pensavo di certo di trovare così tante salite e discese!

Ci imbattiamo in una fontana, più precisamente la Fontanina, nella contrada dell'Onda:


Proseguendo tra le vie gli scorci si sprecano e ho fatto fatica a resistere dal fotografare tutto! ^^



Siamo stati al Museo Civico situato all'interno del Palazzo Pubblico, sede del Governo senese da più di 700 anni, nella celebre Piazza del Campo.
Dal cortile interno del palazzo si accede al museo:



Ci siamo ritrovati nella sala dedicata al periodo del Risorgimento:



Tutte le pareti di tutte le stanze del museo erano piene di affreschi e davvero non sapevo dove guardare!

Nella Sala del Mappamondo si trova l'opera di Simone Martini dedicata alla Madonna, alla quale i Senesi sono molto devoti, "La Maestà":



Cambiando ancora sala, ci siamo ritrovati forse in quella più famosa del museo ovvero la sala dei Nove, nome che ricorda la forma di governo che vigeva a Siena dal 1287 al 1355 che la rese potente e prospera.
I Nove incaricarono Lorenzetti di decorare la sala dove ricevevano gli ospiti, in modo da rendere chiari e palesi gli ideali che li guidavano nel governare la città.
Quello che ha rappresentato è l'allegoria del buono e cattivo governo. 


effetti del cattivo governo: la “Tirannia” che ha come consiglieri i “Vizi”, con la Giustizia legata e spogliata, e con l’effetto di ridurre città e campagna a luogo di violenza, morte e distruzione



Separazione dei poteri, partecipazione dei cittadini e forza militare sono gli elementi che decidono il “Buon Governo” di una città.

Abbandonato il museo, siamo tornati in piazza e, siccome la fame cominciava a farsi sentire, ci siamo fermati in un ristorante in zona per gustare una pizza.

Nel frattempo il cielo si faceva sempre più scuro fino allo scoppio di un temporale estivo...abbiamo aspettato che spiovesse per continuare a gironzolare un po'.


Lasciata piazza del Campo, ci siamo diretti al Duomo, sempre preoccupati di ritrovarci sotto un nuovo acquazzone...


Purtroppo il tempo a nostra dispozione si era accorciato drasticamente e non ho potuto vedere tutto quello che mi ero prefissata e spero di poterci tornare un giorno!
In serata siamo rientrati all'agriturismo stanchi, ma tutto sommato soddisfatti della giornata trascorsa.

Nel prossimo post concluderò il mio resoconto sulle mini vacanze, ma per ora vi saluto.
Ja ne!

3 commenti:

  1. Mica poteva mancare la pioggia durante una gita.. dovresti saperlo per esperienza! xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi illudo che possa scansarla qualche volta...uff

      Elimina
  2. Le foto sono bellissime, mi è venuta la voglia di ritornarci...

    RispondiElimina